Contenuto

Dalle Bahamas arrivano due eliche per Fincantieri a Trieste

La società genovese Priano Marchelli incaricato di gestire la complessa spedizione che ha richiesto il noleggio di un aereo Antonov 124-100

La casa di spedizioni Priano Marchelli è stata ancora una volta protagonista di un trasporto particolarmente eccezionale.Fincantieri ha infatti incaricato l’azienda guidata dai fratelli Giachero di organizzare e curare in tempi molto brevi la spedizione di due eliche da 30 tonnellate cadauna di peso, e con un diametro di 6,50 metri, destinate allo stabilimento di Monfalcone. Il reparto Heavy Lift di Priano Marchelli si è attivato fin da subito per portare a termine questa importante operazione logistica noleggiando un Antonov 124-100, uno dei più grandi aerei da trasporto attualmente disponibile (lunghezza 84 metri, altezza oltre 18 metri e capacità di carico di 150 tonnellate). Un team con Fincantieri, Grand Bahamas Shipyard, Quality Service e Freeport Ship Service (partner locale di Priano Marchelli e membro del Cruise Marine Logistic Network) è stato creato al fine di coordinare tutte le fasi del trasporto. “Non solo è stato necessario costruire un frame per caricare i pezzi sull’aeromobile in accordo con i disegni elaborati dagli ingegneri del vettore russo – spiega Andrea Giachero, amministratore delegato di Priano Marchelli – ma abbiamo anche dovuto ottenere le autorizzazioni e svolgere le formalità doganali seguendo ogni step del trasporto eccezionale che ha avuto origine a Grand Bahamas Shipyard, passando per l’aeroporto di Freeport, fino allo sdoganamento e alla consegna del carico in cantiere a Trieste per mezzo di trasporto eccezionale”.
Vista la criticità dell’operazione, Andrea Giachero ha voluto seguire in prima persona il progetto recandosi prima al cantiere navale, poi all’aeroporto di Freeport dove si è imbarcato a bordo dell’aereo Antonov che ha portato a Fincantieri le eliche nei tempi richiesti. “Questa è l’ennesima operazione di trasporto eccezionale con protagonista la nostra azienda che nell’ultimo anno e mezzo ha noleggiato  due navi, cinque boeing 747 e ben tre Antonov per differenti primarie compagnie crocieristiche” ha detto con soddisfazione il numero uno di Priano Marchelli, esprimendo grande orgoglio per essere stati scelti da Fincantieri per un’operazione così delicata.
Sempre per il gruppo guidato da Gisueppe Bono, l’azienda genovese sta attualmente curando negli stabilimenti di Genova e di Monfalcone i processi logistici per conto di Prestige Cruises e Carnival Cruise Lines relativi alle nuove costruzioni Oceania Riviera e Carnival Breeze. “La logistica, nella complessità dell’universo del business crocieristico, è sempre più una funzione chiave e in caso di disfunzioni si possono creare criticità e costi straordinari evitabili se alla base c’è un sistema ben organizzato e integrato” spiega in conclusione Giachero. “Il nostro ultimo risultato raggiunto è frutto di un progetto e di una filosofia condivisa con i nostri clienti; crediamo fermamente che la creazione di una reale integrazione tra tutti gli attori del sistema, che comporti visione e obiettivi condivisi, sia fondamentale nella ricerca dell’eccellenza intesa come ottimizzazione del servizio e razionalizzazione dei costi”.

Nicola Capuzzo
© Riproduzione Riservata

© 2011 — All rights reserved.